lunedì 31 agosto 2015

i modelli low rider e dyna glide

Le Low ride e le Dyna Glide costituiscono una base molto utilizzata per  la customizzazione perché sono  state le prime a beneficiare di  trasformazioni  da parte degli esperti 
se la Softail  aveva riscosso  un successo enorme  la Low Rider  al contrario  ricevette un'accoglienza  un po' fredda 
Benché producesse  meno vibrazioni  rispetto alla Softail  grazie al motore  isolato dal telaio  e avesse un'estetica originale  non riuscì  comunque a sedurre un pubblico 
questo spiega  perché le Low Rider d'occasione fossero  meno costose delle Softail
Poiché il telaio  delle Low Rider Evolution non  risultava molto riuscito Arlen Ness  ne ha creato uno raffinato riprendendo  in parte la linea dei telai delle Low Ride dotate  dei vecchi  Shovelhead
La linea Ness si è quindi imposta  per queste moto in seguito sono apparsi nuovi tipi di trasformazioni  per giungere finalmente ai giorni nostri  la prestazione è sempre  molto apprezzata  perché il telaio  Low Rider può ricevere tutte le migliorie racing desiderate destinate a un veicolo che sviluppa prestazioni eccellenti  e ha una buona tenuta di strada
tuttavia la ricerca di  uno stile moderno o chopper  dalle linee originali sono  altrettanto presenti  conoscono uno sviluppo considerevole ance  esercizi stilistici particolarmente riusciti  che rappresentano modelli unici  dall'estetica molto elaborata  dove la base Low Rider  deve essere indovinata
con la nuova gamma delle Dyna Glide che ha sostituito  questo tipo di telaio

dal punto di vista degli interventi  apportati la filosofia resta la stessa e i risultati estetici sono di conseguenza molto simili

domenica 30 agosto 2015

motoraduno festa biker di cologno al Serio sabato 29 agosto 2015

grande biker
aspettiamo sempre con ansia questo raduno che è il nostro preferito ci mettiamo in moto e subito all'auto grill si vedono motociclisti in direzione Cologno motociclisti proprio di tutti i tipi anche un cagnolino biker troppo carino con gli occhiali il suo bandana che copre le orecchie delicate e non si fa mancare niente anche il cappellino di pelle nera da vero biker
l








a strada non è molta fa molto caldo e per la strade ecco chi ci saluta tanta gente che tutta diretta al raduno
















il raduno ha talmente tanto successo che  ai motociclisti hanno dedicato un monumento che rappresenta un chopper al centro di una piazza sulla strada per arrivare al raduno  inaugurato poco tempo fa con una grande festa


monumento dedicato alla festa biker







le ragazze immagine attirano l'attenzione tutti pronti a far loro le foto


























arriviamo assetati per il caldo  e subito una birra tra amici bella fresca e questa volta ci portiamo la merenda una salsiccia calabrese che con la birra va proprio giù come niente







è tornato il caldo e il sole picchia





aspettando che tutta la compagnia si riunisca aspettiamo all'ombra
il raduno alle 17.00 è già pieno di moto


e poi si mangia bisogna mettersi in coda presto perché dato che si mangia sempre bene c'è tanta gente




moto modificate

moto per i più piccoli


la piastra per il burn out

qualcuno che no ha pagato

boccetta della grappa al carcadè
 

il bar



la lap dance

vecchie auto



il burn out




il bur out insolito




finta donna meccanico












ricordi





 


dopo il burn out

si scherza si gioca
ricordi


aerografie
 amici
il concerto
areografie
chopper


si torna

giovedì 27 agosto 2015

carburazione e iniezione

Il compito di alimentare un motore a combustione interna  ad accensione per scintilla  può essere affidato  al carburatore oppure la un sistema ad iniezione

il carburatore

la funzione del carburatore consiste nel produrre una miscela combustibile  aria-carburante dissolvendo  quest'ultimo  in minuscole particelle e mescolandolo con aria nel giusto rapporto
tanto per chiarire il concetto  senza comunque  scendere troppo nei particolari  basti sapere che in condizioni normali  per la completa combustione di un grammo di benzina  si richiede una quantità d'aria pari a circa 14,6 grammi
La dosatura ottimale della miscela  aria-carburante  varia al cambiare di quest'ultimo
cos'  mentre quando il motore è alimentato a benzina  il titolo corretto è 14,6 parti di aria (in peso)  e una di carburante utilizzando  a esempio alcool etilico occorre mescolare circa 9 parti  di aria con una parte di carburante
a seconda delle condizioni di uso  può essere vantaggioso(talvolta è necessario)  alimentare il motore con una miscela avente  una dosatura  diversa da quella teoricamente corretta con la manopola del gas aperta a fondo la miscela deve essere più ricca (12-13 grammi  di aria per ogni grammo  di carburante) come pure  nel funzionamento al minimo  mentre con aperture solo parziali  della valvola si possono impiegare miscele leggermente magre
a tutto questo deve provvedere il carburatore

iniezione
Una importante alternativa al carburatore è costituita dall'alimentazione a iniezione
In questo caso il carburante viene spruzzato da appositi iniettori (uno per cilindro) nei condotti di aspirazione
l'iniezione permette di abbassare la quantità di idrocarburi emessi  dello scarico  e miglioramenti  prestazionali e a livello di consumi