martedì 29 settembre 2015

accensione a volano magnete

Questo tipo di  accensione trova ampio impiego soprattutto nel campo dei ciclomotori
I maggiori pregi stanno nel fatto che  raggruppano  iin un solo blocco il generatore  la bobina il ruttore e il condensatore semplifica notevolmente il sistema di accensione oltre a ridurre  non di poco i costi di produzione.
Inoltre il volano magnete non è utilizzato solo per l'accensione ma funge anche da volano esterno  per l'albero motore

Il volano

E una piastra circolare di materiale amagnetico (bronzo alluminio ottone) con un mozzo  centrale  e un certo numero di calamite fissate alla sua circonferenza.

Il piatto porta bobine o statore

E' un disco in materiale magnetico  fissato mediante viti esternamente  al carter motore dietro e all'interno  del volano magnetico.
Sul disco sono fissate due  o più bobine  avvolte attorno  a un nucleo  di materiale ad alta  permeabilità magnetica.
Sul disco  sono fissate due o più bobine  avvolte attorno  a un nucleo  di materiale ad alta permeabilità magnetica.
Una di queste bobine  è un vero e proprio magnete di accensione  con l'avvolgimento  primario  e secondario , l'altra (o le altre )  invece  è una bobina  necessaria a generare corrente alternata per tutte le esigenze dell'impianto elettrico.
In questo  caso il sistema di accensione è a volano magnete con bobina interna. Se invece il trasformatore  di alta tensione per la scintilla  della candela è esterno  pur ricevendo  corrente alternata generata da un apposito avvolgimento  situato sul disco fisso interno  al volano l'accensione  è a volano magnete  con bobina esterna.
Al disco  sono fissati pure il ruttore azionato da una camma (nei motori a due tempi e in certi motori a quattro tempi), e il  condensatore . Nel caso di motori  a quattro tempi  spesso il ruttore di accensione è situato  non all'estremità dell'albero a gomiti)  o su di una  estremità dell'albero a camme.

Funzionamento dell'accensione a volano magnete

Le calamite fissate alla periferia interna del volano  creano  un campo magnetico e magnetizzano i  nuclei degli avvolgimenti  che si trovano  sullo statore interno.
Facendo  girare l'albero motore il volano ruota con le sue calamite variando  il flusso magnetico  concatenato  al circuito primario  della bobina per cui si genera al suo interno una forza elettromotrice indotta e quindi una corrente indotta  a bassa tensione.
Interrompendo  il passaggio  di corrente nel circuito primario  una tensione indotta molto elevata sufficiente a far scoccare la scintilla fra gli elettrodi della candela

lunedì 28 settembre 2015

motoraduno a Vanzago domenica 27 settembre 2015

Spesso ci ritroviamo a Vanzago a un motoraduno dove ci sono anche auto d'epoca dove suonano gruppi che fanno musica rockabilly e tante bancarelle con accessori e abbigliamento anche anni 50  sempre molto apprezzato è pieno di moto e di persone che adorano motori antichi e moderni 
E' organizzato bene, c'è anche una sfilata di pin up. Aerografie moto particolari e gare di arti marziali ce n'è per tutti anche giochi gonfiabili per i bambini che così non si annoiano




































domenica 27 settembre 2015

motoraduno Pogliano Diabhall fest

motoraduno mitico  ci si diverte sempre ben organizzato e divertente. abbiamo passato una bella giornata abbiamo mangiato e bevuto
Il Diabhall fest compie 20 anni  un bel traguardo sempre tanta gente è gratuito e si mangia bene.

Non è enorme ma è ben fatto, bravi i ragazzi che lo organizzano