sabato 12 dicembre 2015

Hells Angel anniversario 20 anni

stasera mega party all'hotel quark dove gli Hells Angel hanno festeggiato l'anniversario dei vent'anni gruppi provenienti da tutto il mondo un grande buffet e tanta musica una festa dall'organizzazione impeccabile come tutti i party che hanno organizzato
abbiamo sfidato il freddo di dicembre per onorare un grande gruppo che come sempre ci hanno fatto passare una bella serata
Ormai da 20 anni gli hells on the road e sono riusciti a mantenere loro passione per la due ruote grazie per darci ogni volta nuove emozioni



















martedì 8 dicembre 2015

motore - Harley Davidson evolution

L'evolution è la famiglia di propulsori prodotti dalla Harley Davidson tra i 1984  e il 1999 detti anche EVO o Blockhead dalla forma di teste

l'EVO(big twin) è un classico bicilindrico  a V stretta di 45° da tradizione della casa motociclistica americana, ha una capacità di  82 pollici cubi (per la precisione 81,65 secondo il tasso  di conversione di 16,387  cm^3  per ogni pollice cubo) pari a circa 1.338 cm^3  dati da un alessagio di 88,8 mm per una corsa del pistone di 108 mm; tecnicamente viene  definito propulsore "sottoquadro " o corsa lunga 
viene definito big twin per differenziarlo  dai più piccoli propulsori EVO  small block utilizzati sugli Sporster  sin dal 1986

l'EVO  venne prodotto negli Stati Uniti in seguito al termine della produzione del motore Shovelhead avvenuta nel 1984  e fu il frutto di un attento studio di progettazione condotto per la prima volta dall'Harley Davidson  secondo standard moderni e con l'utilizzo  esteso dell'informatica
si trattò in sostanza della più grande scommessa industriale  della Harley  nel dopoguerra fortunatamente  vinta dato che i lancio del propulsore  risollevò le sorti della casa insidiata dalla concorrenza giapponese

la produzione cessò nel 1999 quando l'EVO viene sostituito dal Twin Cam  anche se la produzione è continuata  e continua tutt'ora pur con alcuni aggiornamenti  per la versione utilizzata sulle sporster

l'architettura del propulsore è come quella dei predecessori  con distribuzione ad aste e bilancieri e raffreddamento ad aria ma l'affidabilità è decisamente superiore e ne fa quinid il primo  motore moderno della Harley 
da notare che la capacità di 82 pollici cubi è la stessa deli ultimi Shovelhead con cui tra l'altro  l'EVO ha in comune  la struttura del basamento  ma coppia e potenza presentano curve più favorevoli mentre  i regimi di rotazione sono analoghi  dal momento che i motori Harley   sono famosi per il carattere docile e la gran coppia senza necessità di  ricercare alte prestazioni di elevati regimi  di rotazione

la testate del motore (2 valvole per cilindro comandate da aste e bilancieri) in alluminio  così come i cilindri.
tra l'altro il propulsore EVO   è l'ultimo nella storia a montare un unico albero a camme nel basamento  non a caso  il successore sarà chiamato twim cam  poiché dotato di due assi  a camme nel basamento

la trasmissione primaria della potenza avviene mediante catena in bagno d'olio  mentre la finale è a secco mediante cinghia in Kevlar  l'utilizzo delle trasmissione finale a cinghia sarà una costante di tutti i modelli  HD fino ad oggi  per via della maggiore affidabilità

il cambio  separato dal propulsore è un classico 5 marce a comando meccanico mentre l'alimentazione è affidata al collaudato carburatore Keihin CV  DA 40 mm(tranne alcuni modelli della gamma Touring

martedì 1 dicembre 2015

Battle of the kings EICMA 2015


Quest'anno sul podio ad EICMA 2015 della la Battle of the kings   la Street 750 customizzata

Le Harley hanno lavorato duramente  sfidandosi a colpi di customizzazione per vincere la battle of kings  e alla fine la vincitrice è stata una  Street 750   più votata dalla rete
e chi ha portato alla vittoria questa moto ? La concessionaria Harley Davidson di Pavia  che ha dato a questa moto un profilo retrò off-road
cerchi Jobich Wheels a raggi scarico Red Thunder e ammortizzatori bitubo
dopo questo grande lavoro su questa special  il team è stato premiato  sulla rete da tutti gli appassionati di customizzazioni 

Al secondo posto la concessionaria  Harley Davidson di Bologna con una moto da cross ha come ispirazione la Street 750 con ruote tassellate alte che può andare dappertutto off road e in città

Il terzo posto se l'è accaparrato la concessionaria di Ravenna  con una Street 750 ribassata con parafango vintage  senza cupolino  una moto alla ricerca della libertà